Analisi SWOT: cos’è, a cosa serve e come si fa

 In Risorse per startup
Analisi SWOT

Un’analisi SWOT è quanto di più importante tu possa fare per valutare il tuo progetto e sviluppare la tua strategia, sia che tu stia costruendo una startup o un’azienda. Dovrai chiederti dove vuoi andare, come arrivarci e cosa potrebbe intralciare il tuo percorso.

Ecco quello che imparerai:

  • i punti di forza e di debolezza della tua startup;
  • le opportunità e le minacce del tuo business;
  • stabilire una strategia che tenga conto di questi aspetti.

Sei pronto a scoprire l’analisi SWOT? Inziamo!

 

Analisi SWOT, definizione e a cosa serve

SWOT è l’acronimo di Strengths, Weaknesses, Opportunities, e Threats (forze, debolezze, opportunità e minacce). Determinando e analizzando questi quattro aspetti del tuo progetto avrai gli strumenti per definire una strategia di lancio efficace.

Come sicuramente già saprai le startup e le aziende sono esposte a fattori interni ed esterni, meglio noti come fattori controllabili e incontrollabili.

A tal proposito l’analisi SWOT sottolinea questa distinzione:

  • I punti di forza e di debolezza sono interni alla tua azienda, puoi esercitare su di loro un controllo e nel caso anche modificarli o migliorarli.
  • Le opportunità e le minacce sono esterne e come puoi immaginare NON sono controllabili.

Per avviare una startup una SWOT analysis fa parte del processo di pianificazione aziendale. È parte integrante dei business plan, dei pitch e di qualunque conversazione abbia lo scopo di promuovere la propria attività e le proprie possibilità. Farlo non soltanto ha questo obiettivo ma aiuterà a pianificare al meglio una strategia iniziale.

Le aziende possono utilizzare l’analisi SWOT per valutare la loro situazione attuale e per determinare una strategia futura. Tuttavia, è giusto ricordare che specialmente riguardo i fattori esterni, le variabili in gioco possono cambiare e quindi una SWOT analysis potrebbe avere efficacia per non più di 6 mesi o 1 anno.

Infine è possibile eseguire questa analisi anche a livello personale, determinando così le proprie capacità e possibilità professionali o persino per aiutarti a valutare una scelta di carattere privato.

 

Perché fare una SWOT analysis

analisi swot

Nonostante sia nato parecchi anni fa (parliamo degli anni 60) è uno strumento potente che si pone come obiettivo principale di studiare l’ambiente circostante all’azienda aiutandoti a mettere in risalto determinate caratteristiche che saranno importanti per facilitare le decisioni e per guidare la tua strategia.

Una volta completato tutto il processo di creazione avrai a disposizione un modello da esporre ma non è quello il fine ultimo dello strumento. L’obiettivo principale sarà quello di migliorare la tua posizione attuale prima di dare inizio a qualsiasi attività, cercando di abbinare i tuoi punti di forza con le opportunità e successivamente tentare di convertire i punti deboli in vantaggi.

 

Come fare l’analisi SWOT

All’interno di aziende e startup fare SWOT analysis è come intavolare riunioni di brainstorming quindi, per prima cosa, bisogna coinvolgere i membri del team.

È essenziale chiamare in causa i propri collaboratori (che siano tutti o solo quelli di un determinato settore) in quanto avranno prospettive diverse dalla tua il che sarà fondamentale per avere un punto di vista differente e specifico. Ti renderai conto che le idee saranno molte e probabilmente sarà necessario predisporre un elenco e prendere in considerazione ciò che ha davvero rilevanza.

Il corretto procedimento avviene esaminando un quadrante alla volta, pensare di poter compilare tutto nello stesso momento risulta oltre che faticoso anche controproducente. Esistono diversi modi per condurre un’analisi SWOT, banalmente la soluzione migliore è quella in cui il CEO o chi in sua rappresentanza dà il via alla discussione ponendo delle domande al team.

Il modello può avere diverse forme e dimensioni, solitamente viene raffigurato attraverso un quadrato grande con al suo interno quattro quadranti.

analisi SWOT

Vediamo cosa è utile prendere in considerazione durante il processo di analisi SWOT partendo dall’ambiente interno per poi proseguire con i fattori esterni.

Fattori interni – Strenghts & Weaknesses

I punti di forza sono gli aspetti positivi di cui puoi vantarti.

Essendo fattori interni sono sotto il tuo controllo così come i punti di debolezza che richiedono una particolare attenzione e necessitano di essere migliorati nel tempo. Le debolezze sono negative e come puoi ben immaginare riducono i tuoi punti di forza. Chi o cosa all’interno della tua organizzazione può fare la differenza o necessita di un miglioramento? Prendiamo quindi in esame:

  • Risorse umane (ruoli, dipendenti, processi organizzativi).
  • Risorse finanziarie (reddito, bilancio).
  • Risorse fisiche (materie prime, attrezzature).
  • Brevetto, marchio etc..

Fattori esterni – Opportunities & Threats

Le opportunità sono considerate come ipotetiche situazioni che potrebbero portare un reale vantaggio competitivo mentre le minacce potrebbero danneggiare la tua attuale posizione. In quest’ultimo caso la soluzione migliore è cercare di prevenire eventuali disagi attraverso la creazione di piani di emergenza da attuare nel momento opportuno.

Trattandosi di fattori esterni e non potendo avere controllo su di essi il tuo compito sarà quello di esaminare accuratamente tutte le situazioni derivanti da:

  • Politica (regolamenti ambientali ed economici).
  • Tendenze economiche.
  • Tendenze di mercato (progressi tecnologici, cambiamenti nelle esigenze).
  • Rapporti con gli stakeholder

Per approfondire ciascuno di questi questi elementi clicca play e guarda questo video:

Come analizzare i risultati di una SWOT analysis

analisi swot

Come abbiamo già accennato l’analisi SWOT può essere usata in svariati ambiti. E’ utile sia per organizzazioni a scopo di lucro che non, per analizzare se stessi ma anche per la formulazione di un questionario per validare una nuova idea tramite interviste. In particolare, per cosa puoi usare questo strumento?

Sviluppo di una strategia

L’analisi SWOT può essere usata per definire una strategia. Analizzando i fattori esterni e quelli interni puoi valutare se sia meglio percorrere una strategia aggressiva oppure difensiva. La prima è consigliata quando c’è una forte relazione tra i punti di forza e le opportunità, la seconda, al contrario, quando c’è una forte interazione tra debolezze e minacce.

Abbinamento e conversione

Un’altra via per usare l’analisi SWOT è il processo che in inglese si chiama Matching and Converting, ovvero abbinamento e conversione. L’abbinamento è un metodo per identificare i vantaggi rispetto alla concorrenza correlando le forze con le opportunità, mentre la conversione consiste nel trasformare le debolezze o le minacce in forze o opportunità, e se questo non risulta possibile, per lo meno minimizzarle.

Per esempio cambiare il mercato è una strategia di conversione.

Marketing

L’analisi SWOT può anche essere usata per analizzare il competitor della tua startup. Analizzando i suoi punti di forza, le sue opportunità, le sue debolezze e le sue minacce è possibile stabilire una strategia andando proprio a colpire i suoi punti deboli e magari cercare delle strade per aggirare i suoi punti di forza.

 

Esempio di analisi SWOT

Proviamo a fare un esempio di analisi partendo dalla definizione dell’obiettivo da raggiungere che ipotizziamo sia immettere sul mercato un nuovo prodotto X da parte dell’azienda Y. Il CEO dichiara aperta la seduta di brainstorming chiedendo di ragionare sui fattori interni e esterni, positivi e negativi, che possono influire sul lancio del nuovo prodotto.

Viene fuori che l’azienda è presente da 10 anni sul mercato, vanta un brand affermato grazie al prodotto realizzato con successo in precedenza. Hanno a disposizione delle abbondanti risorse finanziare che permetteranno di avere una certa stabilità per l’intero esercizio. D’altro canto però sono carenti di personale in alcuni reparti, in particolare quello di ricerca e sviluppo che da tempo cerca di scoprire se dei nuovi materiali ecosostenibili possano essere adatti alla realizzazione del prodotto X e le attrezzature dedicate alla produzione e alla gestione dello stesso non sono ancora state ottimizzate.

Punti di Forza Punti di Debolezza
  • Presenza solida
  • Riconoscimento del brand
  • Risorse finanziarie
  • Mancanza di personale
  • Attrezzature non pronte
  • Poca ricerca e sviluppo

Nel 2019 diverse aziende hanno provato a collocarsi all’interno del mercato con prodotti simili arrivando a conquistare delle buone posizioni grazie a delle barriere all’ingresso non troppo elevate. Alcune materie prime utili alla costruzione del prodotto hanno avuto un incremento di prezzo, mentre alcune stanno pian piano scomparendo per dare spazio a sostituti meno inquinanti. Il mercato nell’ultimo biennio ha dimostrato di tendere verso un’economia più sostenibile e attenta all’ambiente e l’azienda ha da sempre promosso queste iniziative.

Minacce Opportunità
  • Nuovi competitor
  • Aumento prezzi materie prime
  • Scomparsa di materiali inquinanti
  • Tendenze di mercato verso un’economia attenta all’ambiente
  • Nuovi materiali meno inquinanti

Considerazioni: volendo provare a risolvere questo esempio si potrebbe in primis pensare di investire nel personale o nella formazione dello stesso ma per affrontare i fattori esterni, un punto di svolta potrebbe essere ricercato nel team di ricerca e sviluppo che potrebbe così sperimentare e studiare i nuovi materiali con meno impatto ambientale, ridurre la minaccia dell’aumento dei prezzi di alcuni o della scomparsa di altri. Infine il posizionamento e l’attenzione dedicata all’ambiente, come punto di forza, potrebbero cogliere l’opportunità che le nuove tendenze di mercato stanno offrendo facendo si che i competitor incontrino un ulteriore ostacolo.

Ricapitolando, la SWOT, tramite un’approfondita analisi dell’ambiente interno ed esterno all’azienda, pone l’obiettivo di ragionare sulla posizione attuale e sull’attuazione di migliorie e piani di emergenza per situazioni future incerte.

Analisi SWOT in PDF

Sei alla ricerca di un template analisi SWOT in pdf? Clicca qui per scaricarlo.

Adesso sei pronto per fare la analisi SWOT per la tua startup, in bocca al lupo!

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca