Come redigere un Financial Plan [Intervista a Ventive]

intervista-carolina-grassi

In questa intervista a Carolina Grassi di Ventive abbiamo sviscerato un argomento alquanto spinoso per gli startupper: il Financial Plan.

Abbiamo colto l’opportunità di poter chiedere proprio a chi vede questo documento tutti i giorni per toglierci qualche dubbio.

Speriamo che anche tu possa trarne diversi vantaggi. Partiamo?

Powered by:

logo-ventive

Ventive è la società di investimenti e consulenza per Startup e PMI innovative.

Nasce con l’obiettivo di sviluppare “l’ecosistema startup” italiano, supportando gli imprenditori del futuro a sviluppare le proprie idee in ottica finanziaria e strategica.

Clicca qui per richiedere un preventivo gratuito.

Benvenuta Carolina. Ci racconti chi sei e di cosa ti occupi?

Ciao a tutti! Sono Carolina Grassi, Head of Public Affairs & External Relations, e mi occupo delle relazioni istituzionali per Ventive.

 

Ventive è ormai una realtà affermata, ci spieghi cosa fate e quali servizi offrite?

Ventive è una società di investimenti e consulenza per startup dalla business idea al seed.

L’obiettivo è strutturare la startup con i documenti necessari per accedere al processo di fundraising.

Il nostro percorso di advisory finanziaria ha una durata di 40 giorni dove i nostri analisti vanno a redigere il piano finanziario con valuation della startup e i documenti di presentazione, quali investor deck e pitch executive.

Una volta redatta la documentazione la startup è pronta per essere presentata agli investitori.

Operiamo attraverso il nostro club deal di oltre 150 investitori che vanno a supportare i progetti da noi selezionati e così facendo ad oggi abbiamo raccolto oltre 12 milioni di Euro e gestito oltre 200 startup dalle 2000 sotto due diligence.

 

Parliamo di Financial Plan. Innanzitutto, cos’è e a cosa serve?

Il financial plan è un piano finanziario di 3-5 anni che ha l’obiettivo di analizzare i costi e guadagni di una realtà.

Attraverso di esso la startup può comprendere quanto può spendere mensilmente e le proiezioni di crescita, inoltre è un documento necessario per potersi presentare di fronte agli investitori e iniziare il fundraising.

 

Cosa contiene un Financial Plan?

Il financial plan racchiude al suo interno tutte le informazioni finanziarie della startup, partendo dalle assunzioni di business e di costo sul quale si definisce il conto economico e flussi di cassa quinquennali.

Al suo interno inseriamo anche la valuation pre e post money con l’utilizzo di metodi qualitativi e quantitativi.

 

E se la startup deve ancora nascere?

Ventive supporta principalmente realtà che si trovano in una fase embrionale e ci avvaliamo di banche dati specifiche sul quale determinare le assunzioni del progetto e di conseguenza creare delle proiezioni più precise possibili.

 

Quanto dev’essere lungo un Financial Plan e quanto deve essere dettagliato?

Non esiste una lunghezza specifica del piano finanziario ma è importante che al suo interno si trovino le proiezioni di almeno 3 anni.

E ciò vale per qualsiasi startup, anche quelle in fase embrionale.

 

E terminato il Financial Plan, cosa fa la startup?

Una volta strutturato il piano la startup è pronta per iniziare il suo processo di fundraising.

In questa fase inizia uno scouting di investitori per fare l’aumento di capitale.

 

Bene, siamo giunti al termine dell’intervista.

Grazie mille Carolina per il tempo dedicatoci e per chi vuole entrare in contatto con Ventive e richiedere un preventivo gratuito può farlo cliccando direttamente il bottone qui sotto.

A presto!

close

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

search