Glossario bancario: i 13 termini bancari più utili

Glossario bancario copertina

Ogni volta che ci si reca in banca è sempre la stessa storia: sembra che allo sportello parlino un’altra lingua e la maggior parte dei termini bancari non si capiscono.

Ecco perché abbiamo scritto questo articolo. Abbiamo deciso di raccogliere questi termini e creare un glossario bancario per tradurre i termini più usati con parole semplici, così potrai tornare in banca con più sicurezza e tranquillità.

Iniziamo!

Powered by:

bankadvisor

BankAdvisor è il TripAdvisor delle banche. Nasce per aiutarti a trovare la banca migliore per le tue esigenze.

Per farlo offre diversi servizi di consulenza e non solo, per aiutare aziende e privati a gestire i propri rapporti con le banche.

Clicca qui per approfondire.

Le basi del glossario bancario

Prima di passare al glossario vero e proprio, facciamo un ripasso dei concetti essenziali.

(Se pensi di conoscerli già, passa alla sezione successiva!)

Ecco quali sono i termini bancari di base:

  • conto corrente: è uno strumento che permette di versare, prelevare e gestire il proprio denaro presso una banca;
  • libretto di risparmio: è un servizio bancario caratterizzato da un supporto cartaceo, che consente di mettere da parte somme di denaro;
  • bonifico: operazione con cui si trasferisce denaro da un conto corrente a un altro; chi invia il denaro si chiama ordinante e chi lo riceve beneficiario;
  • assegno: documento prestampato con il quale si ordina alla propria banca di versare una somma di denaro a favore di un’altra persona;
  • prestito: somma di denaro concessa da una banca, che va restituita con gli interessi e a rate, entro un certo periodo di tempo;
  • mutuo: tipologia di prestito di importo rilevante, che finanzia l’acquisto di un bene e in cui il cliente offre il bene stesso come garanzia (ipoteca).

A questo punto, passiamo ai termini bancari più difficili.

Ce ne sono diversi che è bene conoscere.

 

Il glossario bancario definitivo

 

Analisi CR

La CR (Centrale Rischi) è una banca dati gestita dalla Banca d’Italia che raccoglie i dati italiani relativi ai finanziamenti superiori ai 30.000 euro e ai debiti non pagati.

L’Analisi CR permette di avere una panoramica dei debiti di un’impresa o di una famiglia nei confronti delle banche e degli istituti finanziari.

Ma a cosa serve l’analisi CR?

L’analisi CR serve quando si vuole ottenere un finanziamento. Se la banca vede dalla CR che il cliente è un buon pagatore, gli concederà il finanziamento più facilmente e con condizioni migliori.

Clicca qui per visualizzare un esempio di un report di un’analisi CR.

 

Business plan

Il Business Plan è il documento che descrive un progetto imprenditoriale.

Aiuta a definire alcuni elementi:

  • obiettivi aziendali;
  • strategie di marketing;
  • analisi di mercato;
  • analisi dei competitor;
  • prossimi step operativi;
  • e tanto altro.

Le banche spesso lo richiedono per capire le prospettive future di un’impresa.

 

Carte di pagamento

Le banche mettono a disposizione diversi tipi di carte:

  • la carta di credito (o a saldo) è un metodo di pagamento che consente di fare acquisti e prelievi , addebitando gli importi in un secondo momento, di solito a cadenza mensile e in un’unica soluzione;
  • la carta di debito viene utilizzata come quella di credito, ma gli importi vengono addebitati immediatamente sul conto corrente. In più, permette di effettuare anche versamenti;
  • la carta revolving prevede il pagamento a rate di quanto è stato speso il mese precedente (con interessi).

 

Codice BIC

Il BIC (o Swift) è un codice utilizzato nei pagamenti internazionali per identificare la banca del beneficiario. Viene usato di solito insieme all’IBAN per effettuare bonifici esteri.

 

Coordinate bancarie

Le coordinate bancarie sono codici che identificano un conto corrente.

Di solito, si utilizzano due codici:

  • l’IBAN;
  • il codice BIC (anche detto codice Swift).

 

DSCR

Il DSCR (Debit Service Coverage Ratio) è un indice che misura la sostenibilità finanziaria di un debito aziendale.

In parole semplici, permette di capire se l’azienda avrà (nei successivi 12 mesi) un flusso di cassa sufficiente a pagare le rate del finanziamento stipulato.

Clicca qui per visualizzare un esempio di un report di un’analisi DSCR.

 

Fido bancario

È un anticipo di denaro che la banca può concedere al cliente per avere delle liquidità aggiuntive nel caso in cui il saldo del conto vada sotto lo zero.

Che differenza c’è tra fido e prestito?

Il fido viene usato per far fronte alle spese ordinarie, mentre il prestito copre le spese straordinarie.

 

Rating MCC

Il rating MedioCredito Centrale (MCC) è una valutazione della solvibilità di un’impresa o di un ente pubblico, che vuole richiedere un finanziamento o una garanzia a MCC (un istituto finanziario italiano).

Viene espresso attraverso una scala di valori che va da 5 (massimo) a 1 (minimo).

In base a questa valutazione, MCC decide se concedere o meno il finanziamento o la garanzia richiesta e a quale tasso di interesse.

Il rating MCC viene calcolato sulla base di diversi fattori, come la solidità finanziaria, la qualità del management e la redditività delle attività svolte.

Novità rispetto al passato: più l’azienda avrà fondamentali buoni, minore sarà la garanzia che offrirà MCC; viceversa, più l’azienda è “in difficoltà”, maggiore sarà la garanzia offerta da MCC.

 

Rating bancario

Il rating bancario è un giudizio espresso dalla propria banca, che esprime la capacità di un cliente di ripagare un prestito in un determinato periodo di tempo.

È un punteggio non ufficiale, che serve alla banca per capire l’affidabilità del cliente.

In base al rating, cambiano le condizioni economiche che la banca applicherà al cliente.

 

Rating ESG

Il Rating ESG è un giudizio che certifica il grado di sostenibilità ambientale, sociale ed economico-finanziaria di un’impresa, un titolo o un fondo.

 

RID bancario

Il RID è un servizio che permette di autorizzare la propria banca ad accettare addebiti ricorrenti, come le bollette. Viene anche chiamato addebito diretto o domiciliazione bancaria.

Qual è la differenza rispetto al bonifico periodico?

Nel RID, ogni volta vengono addebitate somme diverse. Invece, il bonifico periodico preleva dal conto la stessa somma periodicamente.

 

Saldo contabile, liquido e disponibile

Il saldo contabile comprende tutto il denaro presente sul conto corrente a una certa data, a eccezione delle operazioni non ancora contabilizzate.

Ad esempio, un prelievo bancomat appena effettuato viene contabilizzato non prima di 2 o 3 giorni, quindi, prima di quella data, non sarà presente nel saldo contabile.

Invece, il saldo disponibile è la somma di denaro effettivamente disponibile sul conto corrente in una data specifica.

Considerando l’esempio precedente, il prelievo sarà fin da subito considerato nel saldo disponibile.

Il saldo liquido è la somma sulla quale vengono conteggiati interessi attivi o passivi.

 

Salute finanziaria

La salute finanziaria si riferisce alla capacità di un’impresa, un ente pubblico o un individuo di gestire in modo efficace le proprie finanze, ad esempio se c’è un equilibrio tra entrate e uscite. È una valutazione di affidabilità creditizia di un cliente o fornitore.

Clicca qui per visualizzare un esempio di un report di salute finanziaria.

Per valutarla, si utilizzano diversi indici di bilancio, come il rapporto tra debito e patrimonio netto e il margine di profitto.

È importante per garantire la stabilità e la sostenibilità a lungo termine delle attività di un’azienda e la sua capacità di far fronte all’indebitamento.

Questo era l’ultimo termine che abbiamo incluso in questo glossario realizzato in collaborazione con BankAdvisor che oltre a voler essere una bussola per i cittadini, vuole essere il punto di riferimento anche per aziende e PMI.

Gli utenti avranno infatti accesso a una piattaforma multi-tool che permetterà di produrre in pochi minuti il proprio Business Plan tramite una compilazione semplice e guidata.

Si potranno poi trovare i servizi più adatti tramite funzioni FinTech dedicate: come la possibilità di calcolare e ottenere il proprio rating di bancabilità, un servizio di Open Banking e molto altro.

A presto,

Il team di Startup Geeks

close

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

search