Javelin Board: cos’è e come usarla per validare un’idea di business

 In Risorse per startup
javelin board cos'è

La Javelin board è uno degli strumenti principi per validare, scoprire, pivottare e definire il problem-solution-fit in una perfetta ottica Lean: ascolta il mercato, recepiscine i feedback, concretizza (magari dopo aver pivottato o cambiato radicalmente le ipotesi iniziali).

“Fail fast, succeed faster”

Ecco una perfetta sintesi dell’approccio lean startup, ovvero di quella metodologia di validazione iterativa volta alla riduzione del rischio di fallimento durante la concretizzazione di progetti innovativi.

Nelle “puntate precedenti” abbiamo parlato di questo approccio e degli step necessari per addentrarsi efficacemente nella giungla dell’execution e trasformare un’idea innovativa in una startup.

Oggi vogliamo parlarvi della Javelin Board: uno strumento alla base dell’approccio lean startup e facente parte della fase di customer discovery, ossia dell’analisi del potenziale cliente.

 

Javelin Board: cos’è? Definizione

La Javelin Board è uno strumento pratico che ti permette di validare la tua idea imprenditoriale attraverso la sperimentazione.

È una lavagna grafica, forse troppo poco conosciuta ed utilizzata, che ti permette di concretizzare la tua idea sperimentando e valutando il problema con gli occhi del cliente (quindi creando un connubio vincente di problema – cliente target per il quale ipotizzare le soluzioni).

In pratica la Javelin Board consente di capire quale tipo di cliente è più in linea con il problema che si vuole risolvere e con la soluzione che si vuole offrire.

Ecco la Javelin board:

javelin board

Clicca qui per scaricare la Javelin Board in PDF.

 

Javelin Board: da cosa è composta

javelin board da cosa è composta

Abbiamo detto cos’è la Javelin Board e come può aiutarti, ma non abbiamo detto da quali elementi è composta.

Innanzitutto la Javelin board è divisa verticalmente in due parti.

La parte sinistra della Javelin Board è quella del brainstorming, in cui attraverso i post-it si possono elencare tutte le varie ipotesi da testare.

La parte destra della Javelin Board è la parte dell’execution, in cui si effettueranno gli esperimenti.

La Javelin Board ti permette di “toccare con mano” quegli aspetti chiave che dovrebbero essere conosciuti (il condizionale è d’obbligo) ma che spesso sono più nebulosi di quanto ci si aspetti. Ti permette di trasformare la tua idea in un esperimento attraverso delle ipotesi.

Quali sono questi aspetti chiave?

  • Il cliente: è colui che, sperabilmente e previa verifica, pagherà per il tuo prodotto o servizio. Perché? Perché soffre di quel problema per il quale tu hai la soluzione. Il consiglio, qui, è di specificare e definire chiaramente i clienti (evitando approssimazioni o generalizzazioni).
  • Qual è il mio cliente target?
  • Il problema: è l’elemento chiave tra gli elementi chiave. La tua idea diventerà startup e crescerà come impresa solo se risolve un problema. Un problema reale, concreto. Un’esigenza, un bisogno tangibile. Il tutto definito con gli occhi e con gli occhiali del cliente.
  • Qual è il problema che il mio cliente ha e che io posso risolvere?
  • Le assunzioni più rischiose: ogni business si fonda su delle assunzioni (l’assunzione più grande è definire l’esistenza di un problema nonché l’esistenza di una o più persone che sentano il bisogno di risolverlo). Il consiglio, qui, è di definire le assunzioni più critiche, ovvero quelle assunzioni principali tolte le quali il business non può funzionare.
  • La soluzione: La soluzione al problema non può essere preconfezionata, ma viene “costruita” con il processo di validazione.
  • l criterio di successo: è il KPI da definire e monitorare a seguito del “Get out of the Building”, ossia il fatto di uscire dall’ufficio e andare a parlare con i possibili clienti per capire se le ipotesi iniziali sono validate.

L’ultima parte della javelin board, in basso a destra, è composta dai due aspetti che si possono ricavare dal “Get out of the Bulding”, che ci permette di mettere nero su bianco due aspetti fondamentali:

  • I risultati / la decisione: in base ai criteri di successo valido o non valido l’ipotesi.
  • Cosa ho imparato: difficilmente tutto sarà, subito, perfetto. La capacità di apprendimento e la sensibilità di fare Pivot sono elementi fondamentali per la buona riuscita del progetto (che non è validare la soluzione preconfezionata, ma dare risposta ad un problema). Da ognuno di questi esperimenti si potrà imparare qualcosa per raffinare l’idea.

Come compilare la Javelin Board: tutorial

come compilare la javelin board

Dopo aver visto la composizione, adesso siamo pronti per scoprire come compilare la Javelin Board.

La compilazione della Javelin Board avviene partendo dalla parte sinistra ed elencando tutte le ipotesi da testare.

Poi si passa alla parte destra in cui si creano degli esperimenti combinando in vari modi le ipotesi fatte al punto precedente.

Il prossimo step consiste nella validazione di questi esperimenti.

La validazione, ovvero la fase del “Get out of the Building” avviene mediante raccolta e interpretazione dei dati (magari a seguito di interviste).

Solo in questo modo, grazie all’interpretazione di dati concreti, si può capire se si è sulla strada giusta, se bisogna correggere la rotta (Pivot) o se bisogna “abbandonare la nave”. E solo in questo modo, qualora i dati ci diano ragione, si può completare la parte di soluzione.

Per un tutorial completo ti consigliamo di guardare questo video:

3 regole per utilizzare la Javelin Board al meglio

suggerimenti per validare idea di business

La Javelin Board è uno strumento utile, concreto e pragmatico da utilizzare per approcciarvi al concetto di problem-solution fit, ossia l’allineamento tra il problema che si vuole risolvere e la soluzione che si vuole proporre.

È bene affrontare la Javelin Board con tre semplici regole:

  1. Nel processo si itera quante volte è necessario, non una volta di meno.
  2. Ci si focalizza sul problema, non si parte dalla soluzione.
  3. Il Customer Development, ovvero le azioni da compiere nel “Get out of the Building” sono fondamentali. Bisogna conoscere al meglio il cliente e comprendere chi, tra i tanti possibili, può diventare il nostro cliente “obiettivo”.

 

Il prossimo passo

javelin board

Ora che hai imparato ad utilizzare la Javelin Board, sei pronto a validare la tua idea di business attraverso questo strumento.

La validazione dell’idea è un aspetto cruciale ed è tra i principali temi trattati all’interno di Startup Geeks Premium, la nostra community online in cui i fondatori di startup si confrontano tra loro e con i migliori esperti del settore e accedono ad opportunità di formazione e visibilità.

Se anche tu hai voglia di mettere a terra il tuo progetto di startup e pensi che confrontarti con chi ci è già passato sia utile e di grande valore, scopri Startup Geeks Premium cliccando qui.

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi invio per effettuare una ricerca