Media pitch: cos’è e come strutturarlo bene (con modello)

Media pitch copertina

Il media pitch è il mezzo utilizzato per contattare i giornalisti e i media e proporre loro una notizia da diffondere.

Vedrai ora cos’è nello specifico un media pitch, qual è la sua utilità e soprattutto come strutturarlo al meglio attraverso un modello da seguire.

Partiamo subito!

 

Cos’è un media pitch?

In breve, il media pitch è una mail scritta con l’obiettivo di catturare l’interesse dei media nei confronti di una notizia.

Di questo processo di solito si occupano le Digital PR, che:

  1. scrivono un comunicato stampa sulla notizia;
  2. lo inviano ai media allegandolo al media pitch.

Quanto più il media pitch sarà ben fatto, tanto più spingerà il destinatario a leggere il comunicato stampa.

Abbiamo visto, quindi, cos’è il media pitch e come si usa.

Soffermiamoci ora sui vantaggi di utilizzare un mezzo simile per le aziende.

 

A cosa serve il media pitch

Il media pitch è uno strumento molto potente per le aziende perché offre due vantaggi principali:

  • maggiore diffusione: spinge la diffusione del comunicato stampa verso i media in target. Poniamola in altri termini: leggeresti mai l’allegato di una mail senza una minima presentazione?;
  • l’incremento di interesse: i giornalisti ricevono ogni giorno notizie da tantissime fonti. Perché dovrebbero scegliere proprio la tua? Ecco quindi che un buon media pitch sicuramente fa la differenza.

Per ottenere questi vantaggi, è necessario conoscere bene la struttura di un media pitch.

Ti presentiamo ora un modello che potrai seguire per le tue azioni di Digital PR.

Vediamo insieme com’è strutturato.

 

Come strutturare un media pitch (Modello)

Se il tuo obiettivo è la diffusione del comunicato stampa, non puoi trascurare il media pitch.

Questo passaggio è infatti fondamentale per attirare l’interesse dei giornalisti e dei media.

Vediamo allora gli step da seguire correttamente.

 

#1 – Conosci l’argomento

Non dovrai certo essere onnisciente, ma uno studio approfondito dell’argomento di cui tratta il tuo comunicato stampa (e di conseguenza il media pitch) è fondamentale.

Informati e approfondisci i vari aspetti di quella tematica, da più punti di vista.

Solo avendo chiaro l’argomento nel suo insieme, potrai passare allo step successivo.

 

#2 – Scopri le diverse angolazioni sull’argomento

Una tematica la si può vedere da varie angolazioni, non solo una.

Ad esempio, se stiamo trattando una realtà aziendale che commercializza biciclette, possiamo parlarne da diverse angolazioni:

  • sono uno dei tanti mezzi di trasporto;
  • sono un forte strumento di ecologia e sostenibilità ambientale;
  • permettono di praticare uno sport, il ciclismo;
  • il loro utilizzo durante viaggi e vacanze ha dato luogo alla nascita del cicloturismo.

Dovrai, quindi, scegliere l’angolazione più adatta per raccontare la tua notizia.

Dopo aver compiuto questa scelta, è tempo di contattare i media.

Come?

Scopriamolo ora.

 

#3 – Scegli i media in target e personalizza il media pitch

Esistono tantissimi media e giornalisti per ogni tematica.

Il tuo compito è fare una lista di quelli che parlano del tuo argomento, visto dall’angolazione che hai scelto.

Ti sarà tutto più chiaro tornando all’esempio precedente: se vogliamo parlare di bici a un giornalista che scrive di turismo, scriveremo un media pitch incentrato sul cicloturismo, non certo sul ciclismo.

Compreso questo meccanismo, possiamo passare ora agli elementi indispensabili della mail.

 

#4 – Scrivi la mail: oggetto, media pitch e allegato

Come per tutte le mail, ci sono alcuni elementi fondamentali da inserire nel media pitch:

  • un oggetto accattivante e incentrato sul contenuto della mail stessa;
  • il corpo della mail, in cui si parla delle informazioni e dei dati relativi alla notizia;
  • l’allegato, in cui va inserito il comunicato stampa.

In particolare, non bisogna mai dimenticare l’allegato.

Perché tutto il media pitch sarà stato inutile se poi concretamente il giornalista non ha dati, informazioni e news contenute nel comunicato stampa.

Ma passiamo ora alla parte più interessante.

Ecco un modello di media pitch che puoi usare per la tua azienda.

 

Modello di media pitch a cui ispirarsi

Ti mostriamo ora un fac-simile che potresti seguire per iniziare:

Buongiorno [nome cognome],

 

vorrei proporle una panoramica della situazione attuale relativa al [microargomento scelto].

 

Nel contesto in forte crescita, si inserisce la storia di [nome azienda] e del suo fondatore [nome cognome], imprenditore attivo in [X settore].

 

Dopo aver creato [storia e attività aziendale], [nome azienda] ha ora deciso di [attività che vogliamo promuovere anche nel comunicato stampa].

 

[Si possono specificare qui alcuni dettagli, informazioni o dati di grande interesse per i media].

 

La ringrazio per l’attenzione,

 

[nome cognome]

Se preferisci avere il modello sempre con te, puoi scaricare questo file appositamente creato.

Ricorda che questo è un modello molto generico, che andrebbe adattato in base alla situazione.

Se hai dubbi su come personalizzarlo, puoi affidarti a noi di Startup Geeks.

Offriamo un servizio di Digital PR che aiuta startup, PMI e aziende a diffondere notizie aziendali.

Possiamo occuparci di tutti gli step, dalla redazione del comunicato stampa all’invio dei media pitch.

L’articolo termina qui.

Speriamo di riaverti presto tra noi!

close

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

search