Roadmap: che cos’è, perché è importante e come crearla

roadmap

Se stai ideando un progetto, di qualunque tipo esso sia, perché abbia successo è fondamentale tenere in considerazione alcuni aspetti che talvolta vengono sottovalutati. È importante, per esempio, che tutti i membri del team possano accedere a una panoramica condivisa della tua idea.

Il modo migliore per visualizzare il piano, avere chiara la strategia da adottare e coordinare il team è sicuramente creare una roadmap.

Di seguito ti daremo alcuni consigli su come creare una roadmap efficace e come riconoscere le diverse tipologie tra cui scegliere.

 

Roadmap: definizione

Il significato di roadmap può essere riassunto in “tabella di marcia”.

Una roadmap è uno strumento utile alla pianificazione aziendale per illustrare la visione futura di un sistema, di un servizio o di un prodotto. La sua funzione è, quindi, mostrare a tutte le parti interessate il procedimento necessario per raggiungere l’obiettivo finale.

Come suggerisce il nome, una roadmap è una mappa che indica la strada da percorre per la realizzazione di un progetto e può essere definita come la rappresentazione visiva di una strategia aziendale che le dà, appunto, un aspetto più tangibile.

Grazie a essa è possibile, infatti, mostrare a tutto il team gli obiettivi del progetto e il modo in cui dovrebbero raggiungerli, tratteggiando anche la responsabilità di ciascun membro.

Diventa, in questo modo, un ottimo strumento di comunicazione tra i membri di un team.

I vantaggi dello sviluppo di una roadmap per i tuoi progetti possono essere:

  • fare una panoramica di alto livello che sia valida per tutto il team;
  • consentire a tutti di comprendere il progetto e le fasi necessarie alla sua attuazione;
  • cercare di prevenire eventuali imprevisti;
  • permettere che il team riesca a individuare e superare gli ostacoli, nel caso in cui si presentino, risolvendoli in modo più rapido ed efficiente, prevenendo impatti significativi e improvvisi sul budget;
  • aiutare nella gestione delle risorse;
  • avere un progetto dettagliato sui tempi di realizzazione e sulla manodopera da impiegare per massimizzare i tempi e ridurre gli sprechi;
  • favorire la collaborazione tra i dipendenti;
  • responsabilizzare i membri del team che, visualizzando il proprio ruolo nel progetto, possono apprezzare il proprio lavoro nello schema generale.

A seconda dell’obiettivo strategico, le roadmap hanno scopi diversi. Alcuni esempi di roadmap possono essere: roadmap di prodotto, roadmap tecnologica, roadmap di marketing, roadmap di business, roadmap agile, roadmap di progetto.

Ne analizziamo qui di seguito due tipi in particolare: le roadmap di progetto e le roadmap di prodotto.

 

Roadmap di progetto

Dovrebbe risultare già chiaro, per quanto detto fin qui, che, nel caso in cui tu voglia avviare un progetto, il primo passo da compiere è proprio la creazione di una roadmap, ma è utile crearne una in particolare, detta roadmap di progetto, che serve a visualizzarne la pianificazione, le tempistiche e gli obiettivi finali.

La roadmap di progetto può essere utile per qualsiasi progetto (per esempio, tanto per un evento virtuale quanto per un progetto IT).

I principali step da considerare per la creazione di una roadmap di progetto possono essere così schematizzati:

  • delineare gli obiettivi del progetto per dare a tutti un’idea della direzione da prendere, il che può aiutare a fare chiarezza e a raggiungere con più facilità gli scopi;
  • stabilire i risultati e gli utenti finali del progetto per presentarli agli stakeholder e ottenerne più facilmente il consenso;
  • chiarire quali possono essere i potenziali rischi che il team dovrebbe tenere in considerazione nel corso della realizzazione del progetto;
  • coinvolgere il team per l’organizzazione generale per coordinarsi sugli aspetti prioritari del progetto;
  • rendere le roadmap di progetto semplici e modificabili nel tempo, anche in base ai feedback del team;
  • gestire le aspettative degli stakeholder fin dall’inizio, in modo da far comprendere chiaramente tutte le informazioni utili relative, in particolare, a qualità del progetto e tempo necessario per completarlo prima di prendere una decisione.

Quando crei la roadmap di progetto ricorda, inoltre, che quello che stai realizzando è una vista d’insieme: stai attento a non perdere il punto centrale del tuo obiettivo inserendo troppe specifiche che possono risultare superflue.

 

Roadmap di prodotto

La roadmap di prodotto serve per dare al team di sviluppo la visione d’insieme su un prodotto in merito alle funzionalità da lanciare entro un determinato periodo di tempo. È alquanto importante perché va considerata l’unico punto di riferimento del team per sviluppare il prodotto: una roadmap di prodotto delinea, infatti, la direzione, le priorità e il progetto di avanzamento di un prodotto nel tempo. In genere include informazioni come l’ambito del lancio, la visione e le parti coinvolte nel team di progettazione e di sviluppo.

Si tratta, quindi, di un piano d’azione utile a descrivere l’evoluzione nel tempo del lavoro relativo a un prodotto, in modo da delineare anche quando saranno rilasciate nuove funzioni.

Il team farà riferimento alla roadmap per tenere tutti aggiornati sulle idee di prodotto prioritarie e avere contezza del lavoro e delle attività che vanno via via svolte.

Le roadmap di prodotto possono essere adatte a tutti i diversi membri del team:

  • per il team di sviluppo essa include i dettagli sul valore con i clienti, le date previste per il lancio e le milestone. È utile per comprendere la strategia di prodotto e come questa si collega agli obiettivi, oltre alle motivazioni per cui alcune attività sono considerate prioritarie. I team dovranno poi creare un piano di consegna separato che faccia riferimento alla roadmap di prodotto;
  • per i dirigenti è spesso organizzata per mese o per trimestre e mostra gli avanzamenti nel tempo verso gli obiettivi del progetto;
  • per il team vendite è utile per concentrarsi su nuove funzioni e vantaggi per i clienti.

La roadmap deve contenere, poi, informazioni per chi è esterno al team in modo da poter creare entusiasmo nei clienti per i prodotti che saranno lanciati, motivo per cui dovrebbero essere accattivanti, facili da leggere e fornire una visione generalizzata delle nuove funzioni del prodotto.

Infine, è considerato fondamentale per il successo di una roadmap di prodotto che includa solo i dettagli necessari al pubblico, che sia focalizzata sulle tattiche a breve termine e su come queste si relazionano agli obiettivi a lungo termine e che tutti gli interessati vi abbiano accesso. È altrettanto importante, inoltre, rivedere regolarmente le roadmap per apportare eventuali modifiche utili agli obiettivi e rimanere in costante contatto con gli stakeholder.

 

Come creare una roadmap

Ora che hai una panoramica generale sull’utilità delle roadmap, ecco alcuni suggerimenti per creare una roadmap che sia semplice ed essenziale.

  • Scegli la roadmap adeguata: il primo passo è identificare la strategia o il processo e scegliere il tipo di roadmap più adatto alle tue esigenze.
  • Definisci una strategia: devi pensare la strategia generale che desideri mostrare con la tua roadmap. Per facilitare questo processo puoi porti domande su quali siano l’obiettivo del processo, i destinatari, le sfide da affrontare o come è possibile migliorare il prodotto da presentare.
  • Stabilisci obiettivi intermedi e scadenze: suddividi il progetto in obiettivi raggiungibili anche per aiutare i team a misurare i progressi e a verificare se il progetto è in linea con i tempi.
  • Determina gli stakeholder: garantisci che tutti gli interessati al progetto, sia interni che esterni, conoscano il proprio ruolo nello sviluppo attraverso la roadmap.
  • Fissa una timeline: una roadmap deve prevedere una data di conclusione e una tempistica di sviluppo, purché queste siano realistiche. Definire un calendario preciso crea anche responsabilità e mantiene il team per lo sviluppo del progetto costantemente attivo.
  • Condividi e comunica le motivazioni della roadmap: questo documento, come già sottolineato più volte, deve essere accessibile a tutti anche per ricevere suggerimenti da parte del team che possono contribuire ad apportare dei miglioramenti. Non dimenticare di comunicare le motivazioni che ti hanno spinto a realizzare la tua roadmap, perché comprendere le ragioni di una strategia è fondamentale per trasmettere una direzione ai membri del team nel perseguimento di uno stesso scopo.
  • Continua a modificare: fai in modo che la tua roadmap rimanga modificabile, perché può essere necessario apportare aggiornamenti nel corso dello sviluppo del progetto. Devi essere sempre pronto, per esempio, ad adeguare il tuo progetto alle preferenze dei clienti e a rinnovare eventuali funzioni.

 

Perché è importante avere una roadmap per una startup?

L’importanza di una roadmap per la tua startup, in conclusione, sta nell’aiutarti a mettere insieme tutti i pezzi e a fissare una strategia, costruendo, man mano che si va avanti con il progetto, un’immagine completa dei risultati, assicurando che tutti coloro che lavorano sul progetto siano allineati.

Ciò consente di facilitare e velocizzare lo sviluppo del progetto, creando una base più solida e tenendo traccia dei progressi del lavoro mentre si procede.

In sostanza, una roadmap è la strategia di azione tramite la quale potresti raggiungere più rapidamente il risultato finale rispetto a una risoluzione non pianificata.

E così, con queste considerazioni sulla fondamentale importanza di una roadmap per una startup, ci auguriamo di averti fornito uno spunto utile per il tuo percorso imprenditoriale.

A presto!

close

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

search