Socio o amministratore di una startup: tutte le differenze

Socio o Amministratore le differenze

Stai per costituire la tua startup o la tua srl e devi decidere a chi assegnare il ruolo di amministratore?

In questo articolo scoprirai tutte le differenze tra socio e amministratore così che tu possa scegliere consapevolmente cosa fare.

Perché sì, quando costituisci una srl sei obbligato a individuare un socio e un amministratore.

Quindi, iniziamo subito!

Powered by:

logo studio moro

Studio Moro è lo studio commerciale che da sempre si è contraddistinto per il suo essere smart.

Uniscono la loro esperienza trentennale a un modo di fare giovane, informale e digital-friendly.

Prenota la tua consulenza gratuita con Studio Moro.

Socio di una startup: chi è, cosa fa e come viene retribuito?

Partiamo dal socio, da chi è rappresentata questa figura?

Per farla molto molto semplice, il socio è il fondatore o fondatrice dell’azienda o della startup.

Ovvero colui (o coloro) che durante la costituzione è il proprietario a tutti gli effetti del progetto imprenditoriale.

Il suo ruolo quindi è proprio quello di guidare l’organizzazione.

Questo soprattutto perché nelle neo aziende, socio e amministratore sono la stessa persona.

Cosa che invece può cambiare nelle grandi aziende dove i soci fondatori non sono necessariamente anche gli amministratori.

Bisogna però sottolineare che i soci (anche se non amministratori) hanno diritti sociali sull’azienda in proporzione alle quote di quest’ultima in loro possesso.

Il socio viene infine retribuito attraverso i dividendi di fine anno, almeno finché il business è attivo.

Ciò significa che l’utile di fine anno viene suddiviso tra i soci fondatori in base alla percentuale di quote che possiedono della società, al netto delle tasse ovviamente.

Ultimo aspetto da evidenziare è che i soci possono accordarsi tra loro sulle regole di comportamento da seguire in azienda tramite i patti parasociali.

E l’amministratore?

Vediamolo subito.

 

Amministratore di una startup: chi è, cosa fa e come viene retribuito?

L’amministratore di una startup o di una srl ha il ruolo di gestire a tutti gli effetti la società.

È la figura designata a dirigere e amministrare (appunto) l’intera azienda.

A differenza però del socio lo può fare esclusivamente nei limiti dell’oggetto sociale.

Bisogna considerare che poi l’amministratore non deve necessariamente essere un socio, può essere anche una figura esterna.

Ovviamente nel caso in cui l’amministratore fosse anche socio i limiti dell’oggetto sociale cadrebbero.

Per quanto riguarda la retribuzione, l’amministratore può contare su:

  • uno stipendio mensile, come un dipendente;
  • un compenso annuale.

In aggiunta un amministratore può anche essere retribuito tramite “premi” aggiuntivi.

In base al raggiungimento degli obiettivi, infatti, l’azienda può decidere di premiare l’amministratore.

Abbiamo ora finito di approfondire anche questa seconda figura tipica delle srl e delle startup innovative.

Cerchiamo quindi di riassumere in una tabella le principali differenze tra socio e amministratore.

 

Differenze principali tra socio e amministratore di una startup

Di seguito la tabella riassuntiva delle differenze principali tra socio e amministratore:

Socio Amministratore
Detiene la proprietà della società? Si No
Ha poteri di dirigenza e organizzazione? No Si
Come viene retribuito? Dividendi Stipendio

 

Cosa scegliere tra socio e amministratore?

La scelta quindi tra Socio e Amministratore è principalmente legata ai poteri che le singole persone in un’azienda possono avere.

Scelta che comunque nelle primissime fasi di costituzione è quasi scontata.

Il fondatore è sia socio che amministratore. Solo qualora i fondatori siano più di uno, bisogna designare quale rendere amministratore.

In questa decisione e per qualsiasi tematica legata alla costituzione, puoi chiedere il supporto di Studio Moro.

Studio Moro è uno studio commercialista che da sempre si è contraddistinto per il suo essere smart.

L’occhio di riguardo è sempre verso il digitale e la tecnologia, con la quale cercano di semplificare e trasformare i dati complessi.

Sono specializzati nell’assistere le partite IVA in Regime Forfettario e le Startup Innovative, alle quali offrono quattro tipi di servizi:

  • Contabilità: seguono l’azienda in tutti gli adempimenti ordinari, dall’inserimento contabile alla redazione del bilancio d’esercizio e della relativa dichiarazione.
  • Consulenza: forniscono supporto personalizzato in materia di Fisco, Lavoro, operazioni aziendali straordinarie, successioni.
  • Paghe: elaborano buste paga per dipendenti, amministratori e colf. Gestiamo le tue assunzioni, cessazioni, cassa integrazioni e autoliquidazioni INAIL.
  • Lancio Società: ti aiutano in ogni sua fase, validazione dell’idea, redazione di un business plan, apertura della tua società.

Se sei interessato ad uno di questi servizi, prenota la tua consulenza gratuita con gli esperti di Studio Moro.

E con questo era tutto.

A presto!

close

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

search